nivels

Stimolare il bilinguismo attivo a 3 anni

In a casa parliamo così, bilinguismo, educazione bilingue on 28 giugno 2011 at 20:47

Русская версия

Nell’educare i bambini bilingue l’esperienza è fondamentale, l’esperienza degli altri e quella propria. L’esperienza propria viene con il tempo, sull’esperienza degli altri si può iniziare a riflettere nel momento in cui l’idea di educare i figli bilingue nasce nella mente di un genitore. Ho trovato utile anche la mia esperienza personale, avvenuta in età più adulta, nell’acquisizione delle lingue straniere.

Spesso chiedo a mio figlio di rispondermi in russo. Chiedermi qualcosa in russo, ripetere. Sto cercando di stimolare FF ad utilizzare la lingua ed ogni volta percepisco quanto è delicato il momento di questa richiesta. Normalmente il piccolo mi risponde senza proteste ed è allora che sento che non ha nessuna difficoltà. A volte sento, in russo:

“Mamma, è difficile:))”

E’ il momento di cedere. Da tempo abbiamo inventato un gioco, se lo permette la situazione del momento (non siamo troppo presi da quello che stiamo facendo e ci si può distrarre per un’attimo).

Proponevo spesso a FF:  “Diciamolo lentamente.”

Ora mi dice lui: “Mamma, lentamente.”

Iniziamo a ripetere LA PAROLA con le sillabe, insieme. Più tardi FF ripete da solo, dopo di me, sempre con le sillabe. Il gioco mi ricorda moltissimo la mia scuola inglese, dove bisognava impegnarsi. Studiavamo ogni giorno anche a memoria, il giorno dopo ci interrogavano e non c’era verso di non sapere il testo o di non capirlo. Oggi non sto valutando se il metodo fosse giusto o sbagliato, per fortuna gli insegnanti erano bravi e preparati ed organizzavano le lezioni in modo divertente.

Sto pensando che il bilinguismo precoce simultaneo, nonostante la sua assoluta naturalezza, prima o poi affronta il bisogno dello studio. Non solo la presenza fisica nell’ambiente della 2-da lingua, ma anche l’attenzione pensata ai detagli ed ai particolari della lingua stessa. Certo, tali “lezioni” devono necessariamente essere adatte all’età del bambino. Hanno bisogno di essere divertenti ed interessanti. A proposito, è anche un modo per sviluppare la capacità di superare le difficoltà dello studio.

Stephen Krashen sostiene che tutti noi apprendiamo le lingue secondo un unico schema. Nel video-post si può trovare una lezione del professore-entusiasta sull’acquisizione della seconda lingua. L’ho trovata molto interessante!

Annunci
  1. Ciao! mi chiamo Stefania e solo oggi ho scoperto il tuo blog. E’ molto interessante e curato molto bene. In questo periodo mi sto documentando molto sul fenomeno del bilinguismo perchè è l’argomento della mia tesi di laurea. Volevo chiederti se sei disposta a compilare un questionario di circa 20 domande sul bilinguismo. Sto contattando molte persone bilingui e mi farebbe molto piacere se anche tu mi raccontassi quali sono i vantaggi/svantaggi del bilinguismo. Molte persone bilingui mi hanno raccontato le difficoltà che hanno incontrato più che altro a livello sociale. Le persone ancora oggi spesso considerano il bilingue “diverso” ed io attraverso le vostre storie vorrei far capire che il bilinguismo può portare solo dei vantaggi. Spero in una tua risposta. Stefania

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: